Archivi categoria: buenos aires

camicia da notte

Mi prestarono più di una camicia da notte per andare in ospedale a partorire. I prestiti tra donne si fanno. E’ uno di quei comportamenti da mutuo soccorso che avvengono tra future mamme. Tutte usiamo sempre il pigiama e nessuna … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in buenos aires | Lascia un commento

Stavo pensando a te

Stavo pensando che presto non sarò più solo io. Ci sarai anche tu, piccolo fagottino dal grande peso, tra una poppata ed una passeggiata. Così piccola. E’ da un po’ che ti immagino, essere fragile, che avrai bisogno delle mie … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in buenos aires | Lascia un commento

Piedi nudi sul pavimento pulito

  Piedi nudi sul pavimento pulito uno sbadiglio e i capelli scompigliati   latte tiepido e qualche biscotto.  Via  in sella ad una bici.  Hai preso tu l’ombrellone? il sole brucia, l’acqua tiepida avvolge. Dai tuffati! Le ferite risanano. Di … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in buenos aires | Lascia un commento

All’ufficio postale di Cabras

  Mi infilo nell’unico posto libero dell’ufficio postale di Cabras ad aspettare che sia il mio turno. Mi ritrovo tra un signore ottantenne e una signora poco più giovane. Si aspetta e ci si lamenta, come sempre si fa quando … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in buenos aires | Lascia un commento

minHistory: vigilia di un compleanno

Ho perso gli occhiali da vista. Li ho cercati dovunque. Sotto il sedile dell’auto, dentro il cassetto della cattedra, in bagno e in camera da letto. Niente. Scomparsi. Il PC funziona male. Oggi non si è neanche acceso per un … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in buenos aires | Lascia un commento

La lucertola

  C’era una lucertola nel bidone della spazzatura. È rimasta lì svariate settimane. Ogni volta che aprivo il coperchio era lì che mi guardava. La prima volta che l’ho vista ho fatto un salto! Grigio-verde, occhi accesi, mi osservava per … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in buenos aires | Lascia un commento

Il bullismo di una volta

Qualche giorno fa mi son trovata immersa nell’acqua cristallina di Torre dei Corsari assieme a mia mamma e mio babbo. Eravamo tra le rocce, il piacevole fluire delle onde tenui, il sole caldo, il venticello fresco, i granchietti e la … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in buenos aires | Lascia un commento

Guai a rimanere a casa.

Agosto. Il mese più atteso dell’anno. Calura da record, zanzare, turisti imbranati, bambini che schiamazzano in spiaggia e l’emigrato che torna in paese sforzandosi di parlare un sardo che non gli appartiene più. Guai a rimanere a casa che se … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in amici, buenos aires, estate, gente, mare, mogoro, musica, settembre | Lascia un commento

Berchidda al sale

A Berchidda ci sei mai stata? No, mai. Chi è qui per la prima volta? qualcuno intervista bonariamente chi, attorno a lui, cerca refrigerio in un tavolino da bar. Io alzo il ditino assieme a pochi altri e mi inserisco … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in amici, Berchidda, birra, buenos aires, gente, jazz, musica | Lascia un commento

solstizio d’estate

Miriam una volta me l’aveva detto. Mi aveva parlato di un’ emozione particolare che riesce a provare solo in determinati viaggi. Aveva detto: “non ti so spiegare bene, è qualcosa di molto forte che sento solo in certe situazioni”. Avevo … Continua a leggere

Vota:

Pubblicato in buenos aires, nuraghe, solstizio, viaggio | Lascia un commento